venerdì 29 maggio 2009

Scie chimiche? Sì, ma è per il vostro bene!


"I segnali d'altronde erano chiari fin dai primi giorni della competizione presidenziale: Barack Obama è, come ogni candidato presidenziale, un burattino selezionato appositamente dall'èlite finanziaria che "domina" il mondo. La sua schiera di consiglieri di sicurezza nazionale e politica estera comprende i più famigerati criminali di guerra, "consiglieri" di intelligence/sicurezza e corrotti elementi dei think tank al mondo.
La sua campagna elettorale è stata finanziata da Wall Street e dalle grandi società multinazionali il cui unico scopo è il profitto. Il suo programma politico è stato preso dal copione del Gruppo Bilderberg, del Consiglio delle Relazioni Estere e della Commissione Trilaterale. Entrambe il potere ed il denaro dell'elite neoliberista (e neoconservatrice) si sono saldati mentre i suoi rivali politici scomparivano.
Il suo è solo un approccio "umanitario" fasullo, e simulato che serve a mascherare la verità ed a ottenere il sostegno popolare".


Con questa interessante premessa dell'acuto giornalista indipendente Larry Chin (a fondo pagina il link del sito), vorrei riportarvi una notizia che, di fatto, sancisce che le operazioni di aerosol denominate "scie chimiche" stanno per essere ufficializzate. Ma stiamo pur tranquilli che serviranno a proteggerci dall'ennesima minaccia...

LA NOTIZIA
L’amministrazione di Obama sta pensando di ricorrere alla geo-ingegneria per “raffreddare l’aria” della Terra, nel tentativo di combattere il tanto temuto riscaldamento globale.
Lo dichiara John Holdren, consulente scientifico della Casa Bianca, specificando che una delle tecniche in discussione riguarda lo spargimento nell’alta atmosfera di particelle opache che riflettano i raggi del sole.

Lo stesso Holdren mette però le mani avanti e avverte che "immettere le particelle nell’aria potrebbe avere gravi effetti collaterali ma nonostante questo potremmo essere così disperati da volere il suo utilizzo".



I media americani più seguiti e famosi, ma anche la "macchina" produttrice di balle hollywoodiana, come al solito, fanno la loro parte "reggendo" il "gioco" e ripetono in loop che "l'uomo sta devastando il pianeta ed occorrono misure drastiche per impedirlo".
E' la solita vecchia solfa ritirata fuori per l’occasione: abbondante terrorismo psicologico costruito su mezze verità ed il solito patetico e subdolo “fidatevi, gli esperti siamo noi...potremmo mai farvi del male?”.

In verità questo genere di operazioni vengono già effettuate, sia di giorno che di notte da almeno 10 anni negli Stati Uniti e in Italia almeno dal 2003. http://www.scribd.com/doc/9381320/Piano-dettaglio-Accordo-Italia-USA-sul-Clima



In questa foto, una delle tantissime reperibili sul web, si vede nitidamente che le scie non provengono dai motori e pertanto non sono assolutamente scie di condensa come ci viene raccontato da anni dagli "esperti" militari, politici, ecc..

SI PUO' FARE! direbbe sorridente il presidente statunitense...

Riferimenti in rete:

- http://anandamargabo.blogspot.com/2009/04/il-cielo-di-metallo.html

- www.tankerenemy.com

- http://www.sciesardegna.it/

- http://www.globalresearch.ca/index.php?context=home

(^__^)

giovedì 28 maggio 2009

Ecologia della nutrizione


"Meat the truth - Carne, la verita' sconosciuta" è un nuovo documentario realizzato da una fondazione olandese, la Nicolaas G. Pierson Foundation; doppiato in italiano da AgireOra Edizioni, e' da oggi disponibile su DVD e on-line.

Meat the truth
e' un documentario con le migliori e più aggiornate informazioni scientifiche sui cambiamenti climatici e il loro legame con l'allevamento di animali: quest'ultimo causa il 18% dell'effetto serra totale, una percentuale simile a quella dell'industria "classica" e maggiore di quella dell'intero settore dei trasporti pubblici e privati (13,5%).

Con un linguaggio accessibile a tutti, interviste con scienziati, animazioni, statistiche, il documentario intende dare un importante contributo al dibattuto pubblico sul tema, mostrando come un'alimentazione maggiormente basata su ingredienti vegetali sia necessaria per diminuire drasticamente l'impatto sull'ambiente della produzione di cibo. Il documentario è adatto a giovani e adulti, particolarmente indicato per la visione nelle scuole superiori e nelle università.

Le informazioni scientifiche contenuta nel documentario derivano e sono state convalidate dalla FAO (Organizzazione per l'Agricoltura e l'Alimentazione dell'ONU), dal World Watch Institute e dall'Istituto per gli Studi Ambientali della Libera Università di Amsterdam.

Rajendra Pachauri, premio Nobel per la Pace 2007, economista e scienziato indiano, direttore dell'IPCC, il Panel Intergovernativo sui Cambiamenti Climatici delle Nazioni Unite, il 15 gennaio 2008 a una conferenza stampa a Parigi in cui è stato presentato il dossier dell'IPCC emanato nel 2007, ha dichiarato:
"Abbiamo grandi poteri, come singoli, e quindi anche grandi responsabilità. E' importante, dunque, portare a conoscenza di tutte queste informazioni le persone, in modo che ciascuno possa scegliere con consapevolezza.
Quello che possiamo fare sul fronte della scelta del nostro cibo è decisamente più potente di quello che possiamo fare in ogni altro campo!".


Il filmato, della durata di 73 minuti in versione integrale, e di 27 minuti nella versione breve, puo' essere ordinato dal sito di AgireOra Edizioni e si puo' guardare on-line dai siti TV Animalista, VegPyramid TV e SaiCosaMangi TV.

Ordina il DVD:
http://www.agireoraedizioni.org/catalogo/video-dvd-cd/video/veganismo/dvd-meat-the-truth

Guarda Meat the truth su TV Animalista:
http://www.tvanimalista.info/video/ecologia-della-nutrizione/meat-the-truth-carne-la-verita/

- Fonte: Agire Ora Network

(^__^)

martedì 26 maggio 2009

Terra Futura, VI° edizione


Terra Futura è una grande mostra-convegno strutturata in un’area espositiva, di anno in anno più ampia e articolata, e in un calendario di appuntamenti culturali di alto spessore, tra convegni, seminari, workshop, momenti di animazione e spettacolo.

Nata dall’obiettivo comune di garantire un futuro al nostro pianeta – e di farlo insieme – la manifestazione mette al centro le tematiche e le “buone pratiche” della sostenibilità sociale, economica e ambientale, attuabili in tutti i campi: dalla vita quotidiana alle relazioni sociali, dal sistema economico all’amministrazione pubblica...

Terra Futura vuole far conoscere e promuovere tutte le iniziative che già sperimentano e utilizzano modelli di relazioni e reti sociali, di governo, di consumo, produzione, finanza, commercio sostenibili: pratiche che, se adottate e diffuse, contribuirebbero a garantire la salvaguardia dell’ambiente e del pianeta, e la tutela dei diritti delle persone e dei popoli.

Numerosi e importanti i consensi raccolti negli anni. Oltre 94.000 i visitatori dell’edizione 2008, 550 le aree espositive con più di 5000 enti rappresentati; 160 gli eventi culturali in calendario e 850 i relatori presenti, fra esperti e testimoni di vari ambiti di livello internazionale.

La sesta edizione di Terra Futura si svolgerà sempre alla Fortezza da Basso, a Firenze, dal 29 al 31 maggio 2009.


- Il testo del post è stato tratto dal sito della manifestazione. Di seguito trovi il link al programma dei 3 giorni: http://www.terrafutura.it/index.php?option=com_content&task=view&id=420&Itemid=154

Grazie di cuore a Prabha per la segnalazione.


PS: Sabato 30 maggio, dalle 15:30 Didi Ananda Harimaya presenterà "La Scienza Estetica e la Scienza Supraestetica" nella Sala Ottagonale della Fortezza da Basso, spazio dedicato alla spiritualità, meditazione e preghiera interreligiosa "Insieme per la Pace".

(^__^)

sabato 23 maggio 2009

Nota su "Kymatica"


Il docu-film "Kymatica" è senza dubbio interessante ed è decisamente coraggioso nel proporre temi così delicati in maniera dettagliata e chiara...ma i toni, a volte, sono un po' troppo cupi. Infatti parlando tra amici, soprattutto con Satya e Anandi, abbiamo notato che questo "genere" di divulgazione, spesso affronta le tematiche (sicuramente "forti") in modo...come dire..."pesante".
E' nostro credenza, invece, che se fossero argomentati in modo più "leggero" (nei toni e non nei contenuti) sarebbero sicuramente più "digeribili" e perciò adatti anche a una diffusione più estesa.
Altrimenti c'è il rischio che l'informazione venga assimilata in modo "distorto", generando paure e timori ingiustificati (ma in questo caso "giustificabili") mentre invece il messaggio è sicuramente un messaggio positivo perchè è un invito al risveglio della coscienza assopita.

Dopo la visione di questo genere di "docu-film", se non si ha una forte centratura ed una buona dose di discernimento ed apertura mentale, i sentimenti contrastanti saranno indomabili perchè in verità quei loschi personaggi "tramano" alle spalle dell'umanità, commettendo azioni odiose, intollerabili, disumane.
Molte persone cadono nel tranello e provano rabbia, odio, frustrazione.

Io invece credo che, tra esseri umani, possiamo essere in disaccordo sulle idee e pertanto contrastare un ideolgia in nome del benessere fisico, mentale e spirituale che di diritto spetta ad ogni essere vivente e non solo a pochissimi individui a dispetto di moltissimi (e questo è un atto nobile) ma non è auspicabile portare risentimento oppure addirittura odiare un altro essere umano solo perchè sta agendo in malo modo.
E' soprattutto in casi drastici come questo, infatti, che secondo le persone sagge bisogna discernere l'azione dall'agente.

L'essere umano è un "animale sociale" ed è l'unico che ha una potenzialità divina pronta per l'uso (Kundalinii), mentre gli altri ce l'hanno solo latente. Questa potenzialità è insita nella coscienza unitaria (Jiivatman), che è solo un riflesso della più ampia Coscienza Cosmica Infinita (Paramatman). L'essere umano è l'unica creatura nell'universo a noi conosciuto (0,5% della massa totale calcolata) che può ergersi oltre i propri limiti, che può superare, dominare e trasformare le proprie passioni e tendenze psichiche.

In verità, per cambiare le cose bisogna "semplicemente" essere determinati a trasformare sé stessi, calmare la mente per far sì che la coscienza possa riflettersi.

"Questo è il processo della Sadhana. Di conseguenza le scelte fatte in Coscienza di Essere Umano saranno sicuramente etiche, morali, civili, volte al benessere fisico, mentale e spirituale di ogni creatura vivente". (P.R. Sarkar - Neo-umanesimo).
Certo può non sembrare facile calmare la mente, all'inizio, visto come siamo condizionati e bombardati (direttamente o indirettamente) di credenze, dati, informazioni, miti, onde elettromagnetiche ecc. fin dalla nostra nascita.

Dice infatti a tal proposito il saggio filosofo ed attivista sociale indiano Shrii Shrii Anandamurti: "Calmare la mente e trasformarla è una lotta senza tregua perchè è impossibile vincere un'idea grezza e sostituirla con una sottile senza una lotta. La lotta esterna è la parte più "cruda " del Tantra Yoga, invece la pratica interna è la parte più "sottile" ed è chiamata Sadhana.

E ancora "Il Tantra Yoga è la pratica spirituale per l'espansione e la liberazione della schiavitù dell'ignoranza. E' l'ignoranza di sapere chi siamo, in buona sostanza, l'origine di ogni confusione. Incurante del credo, della casta, della religione, colui che aspira ad un'espansione spirituale e fa qualcosa di concreto per raggiugere questa meta è un Tantrico".

Le persone sagge, a prescindere dal tempo, luogo, credo, razza, religione o quant'altro, di comune accordo confermano che solo se riusciremo a vedere l'universo come un tutt'uno in cui ogni parte riflette la totalità e in cui la grande bellezza sta nella sua diversità, cominceremo a capire chi siamo e dove stiamo.

(^__^)

giovedì 21 maggio 2009

Kymatica


"Kymatica" è il nuovo film di Ben Stewart ed è il sequel di "Esoteric Agenda".

La traduzione è stata curata dal Dissident Translator Team (Duffy - Oscillator - Stefania LMD).

Da qua http://www.youtube.com/view_play_list?p=84C021D0EE75FB69 se clicchi su "Riproduci tutti i video", vedrai i filmati in sequenza.

mercoledì 20 maggio 2009

Lord Shiva al festival di Cannes


Il film "Namah Shivaya Shantaya" del regista indiano Abhijeet Kumar tratto dal testo omonimo di Shrii Shrii Anandamurti, è stato proiettato al festival del film di Cannes lunedì 19 maggio, nel villaggio internazionale - pavillion indiano 108 - organizzato dal Ministero dell'Informazione & Broadcasting e Industria ASSOCHAM.
Il film, che si basa appunto sugli insegnamenti di Shrii Shrii Anandamurti, presenta un messaggio antico ma sempre nuovo, significativo oggi come nei tempi passati. Narra la storia di Lord Shiva, della sua lotta per la giustizia, l'onestà e la pace all'interno della frastagliata società dei suoi tempi. Il suo fu un messaggio di unità: di unione di tutte le menti e i cuori in un solo cuore, nell'essenza che è la coscienza che pervade tutto e tutti, per tutto il tempo.

Grazie ad Anandi per la segnalazione: http://yogaesalute.blogspot.com/

- Per scaricare il film : http://www.shivamovie.com/
- Blog sullo Yoga per bambini http://bimbinyoga.blogspot.com/
- Associazione per il Neo Umanesimo www.apnu.net
- Neo Umanesimo - canale di You Tube - http://it.youtube.com/user/neoumanesimo

martedì 19 maggio 2009

Questione di feeling


(di Salvatore Brizzi)

"Alimentando l'insofferenza e l'odio verso le entità duali stesse, o nei confronti degli eserciti, della globalizzazione o dei responsabili dell'inquinamento ambientale, dei governi ecc. si ottiene l'effetto esattamente opposto a quello voluto. Chi agisce in tal modo diviene egli stesso inquinatore del pianeta... e anche della peggior specie: inquinatore mentale ed emotivo.

Le forze duali si nutrono infatti proprio di quelle basse emozioni che l'uomo esprime nei suoi maldestri tentativi di ostacolarle. Su troppi siti ho notato un astio serpeggiante nei confronti del Nuovo Ordine Mondiale ecc.. Questi argomenti vengono affrontati con pesantezza invece che con leggerezza. In fondo è tutto un gioco divinamente perfetto. Le migliori armi per vincere sono la Gioia, la Compassione, la Presenza... Se si incrementa la separatività non si fa altro che incrementare il potere dei signori della dualità.
È un discorso perfettamente logico.
La "battaglia per la Terra" si combatte a livello sottile più che sul piano fisico grossolano.

Come sconfiggere un nemico che si nutre di odio?
Con l'amore
.
Non combattendolo, ma sottraendogli i soldati; divulgando cioè il risveglio delle coscienze e facendo così in modo che nessuno sia più disposto a farsi abbagliare dalle sue promesse.

Il vecchio modo di intendere la vita appassirà con un moto naturale derivante dal non riuscire più a trovare terreno fertile nelle coscienze ormai liberate dei nuovi uomini".

(continua http://www.fc20.org/index.php?option=com_content&view=article&id=350:non-odiare-per-vincere&catid=89:fight-club-20)

- Il sito di SB: http://officinaalkemica.altervista.org/

lunedì 18 maggio 2009

Storia di una multinazionale che ci vuole bene


Tratto da http://www.ilconsapevole.it/

Monsanto è il principale produttore mondiale di OGM ed è una delle aziende più controverse della storia industriale. Dalla sua fondazione nel 1901, ha accumulato diversi processi a proprio carico, a causa della tossicità dei suoi prodotti, eppure oggi la multinazionale di Saint Louis si pubblicizza come azienda della “scienza della vita”, apparentemente convertita al verbo dello sviluppo sostenibile.
Quali sono i veri scopi di Monsanto? Dopo aver ignorato per tanto tempo gli effetti della propria attività sull’uomo e sull’ambiente, perché l’azienda esprime improvvisamente interesse per la questione della fame nel mondo?

Marie-Monique Robin ha vinto nel 1995 il Premio Albert-Londres, il più prestigioso della stampa francese: è giornalista da oltre 25 anni, scrittrice, autrice e regista di molti documentari ripresi in tutto il mondo che le sono valsi diversi riconoscimenti internazionali. Ha scritto un libro-inchiesta (+ DVD) tradotto in molte lingue (spagnolo, tedesco, italiano, ungherese, olandese, polacco, brasiliano, coreano, giapponese) frutto di tre anni di importanti ricerche che parla della poco nota storia della multinazionale agroalimentare statunitense:"Il mondo secondo Monsanto. Dalla diossina agli OGM: storia di una multinazionale che vi vuole bene" .

Avvalendosi di documenti inediti, delle testimonianze delle vittime, di scienziati e di uomini politici, il libro ricostruisce la genesi di un impero industriale che, grazie a una comunicazione menzognera, a rapporti di collusione con l’amministrazione nord americana e a pressioni e tentativi di corruzione, è divenuta la prima azienda al mondo produttrice di semi.
Il testo svela inoltre il ruolo giocato da Monsanto nell’estensione planetaria delle colture OGM, senza che ci sia stato alcun controllo serio relativo ai loro effetti collaterali sulla natura e sulla salute umana. "È almeno dagli anni ‘30 che la società monopolistica del Missouri miete vittime e stranamente, i responsabili politici, per quanto perfettamente informati, non reagiscono. Oggi, questo mostro della “biotecnologia” detiene il 90% degli OGM coltivati nel pianeta", ricordano quelli del sito web francese di informazione Bakchic.

Dice Gabriele Bindi di Slowfood.it:"In piena crisi economica e alimentare, dovuta alla crescita dei prezzi dei beni primari, c’è chi naviga nell’oro. È la Monsanto, industria biotech, che esporta felicemente in tutto il mondo il modello di agricoltura transgenica. La multinazionale delle sementi, invisa agli ambientalisti e ai contadini di mezzo mondo, ha dichiarato vendite per 2,6 miliardi di dollari con un incremento del 29% rispetto al 2008".

Per approfondire:

- il video su you tube: http://www.youtube.com/watch?v=rR8-cj_j5qQ

- intervista a Marie-Monique Robin: http://www.ilconsapevole.it/articolo.php?id=8866

- link del blog sul libro + DVD fatto dall'autrice francese http://www.arte.tv/monsanto

sabato 16 maggio 2009

Report


Dal 2001 Report viene programmato in prima serata e oggi è un punto di riferimento nel giornalismo d’inchiesta nazionale. La trasmissione nasce come naturale evoluzione del programma sperimentale "Professione Reporter" in onda su Rai2 dal 1994 al 1996, rotocalco di informazione che proponeva un cambiamento di metodo rispetto al giornalismo tradizionale: il videogiornalismo.

Domani, domenica 17 maggio, la puntata di Report - Rai 3 ore 21.30 - sara' dedicata ai danni all'ambiente e alla salute umana causati dagli allevamenti intensivi. Il titolo e' "Carne per tutti", e tra gli intervistati c'e' anche la dott.ssa Luciana Baroni, Presidente di Societa' Scientifica di Nutrizione Vegetariana.

"La cosa paradossale - si legge nel comunicato stampa della redazione giornalistica condotta da Milena Gabanelli - è che meno costa produrre il cibo carne, con questo modello di allevamento industrializzato, più aumenta l’impatto sull’ambiente, così che l’agricoltura è la prima vittima di un paradigma economico che non regge più. Che fare? Alcune soluzioni sono possibili...e vanno attuate subito".

- Fonte: http://www.report.rai.it/R2_HPprogramma/0,7353,243,00.html

giovedì 14 maggio 2009

Bellezza e Spiritualità



Belli si nasce o belli si diventa? Belli dentro o belli fuori? E' bello ciò che è bello o è bello ciò che piace? Di bellezza da tempo la filosofia si sta occupando, ma non solo. Oggetto d'amore, di contemplazione, di contesa, di sofferenza, di gioia e di ammirazione, "il bello" ha un posto importante nella storia dell'umanità.

Una riflessione sulla bellezza diventa così un momento di pausa dai luoghi comuni, un'occasione di introspezione alla ricerca di una definizione personale per un valore universale. Perché, come diceva Tiziano Terzani, "quello alla bellezza è un anelito profondo, che brilla nel cuore di ognuno e ci spinge a trovare e creare attorno a noi forme, immagini, idee e sentimenti che possano eguagliare lo spirito di questo grande ideale che ci anima".

Secondo lo Yoga, la bellezza è una qualità dell'anima. E' il risultato di delicati e arditi equilibri il cui segreto è scritto, come diceva Borges "nelle corolle dei fiori e sulle ali delle farfalle. E' il frutto di intrecci tra elementi diversi che incontrandosi e scontrandosi danno vita a qualcosa di prima impensabile; basti pensare a ciò che fanno insieme acqua e vento, ombra e luce, carta e penna, uomo e donna"...ma è soprattutto il modo in cui la Coscienza Cosmica ci attira a Sé.

Con questa breve premessa, l'Associazione Ananda Marga di Bologna presenta una serata culturale avente come oggetto, appunto, "Bellezza e spiritualità".

PROGRAMMA
Ore 19.30 - introduzione sul tema: “Chi c’è dietro la bellezza interiore ed esteriore?” della monaca insegnante di Yoga e meditazione Didi Ananda Harimaya;

Ore 20.15 - proiezione del cortometraggio "Neti Neti" di Filippo Carli (Neti Neti è una frase che viene usata nei testi sacri Indiani per definire la divinità e significa “non è né questo né quello”. Questo breve film girato nel sud dell’India è il tentativo di trovare una risposta alla domanda "che cosa è la bellezza?");

Ore 20.45 - saporito buffet vegetariano con sottofondo musicale idoneo.

La serata si terrà SABATO 16 MAGGIO presso il Centro interculturale “M. Zonarelli”, via Sacco 14 (traversa di via del Lavoro) a Bologna.
Contributo per la serata 10 euro.

Per info contattare: Antonella 347-6778478; Stefano 335-6097809; Giovanni 347-2348512
info@anandamargabologna.it
www.anandamargabologna.it

mercoledì 13 maggio 2009

Cibo ed effetto serra


Su TV Animalista e' diponibile un nuovo video, un brevissimo mini-documentario intitolato "Effetto serra: costi della carne e risparmio vegan".
Dati alla mano, per quanto riguarda l'effetto serra il tipo di alimentazione più ecologista è quella 100% vegetale (vegan).
L'alimentazione vegetariana ha un impatto 4 volte più alto, quella onnivora 8 volte più alto.
Il filmato, realizzato in inglese da Supreme Master Television, e sottotitolato in italiano a cura di AgireOra Network, illustra questi dati, con un'animazione molto efficace.
Potete vederlo on-line o scaricare la versione in divx a maggior risoluzione (in fondo alla pagina). Chi lo ritiene utile ed opportuno, può distribuirlo tranquillamente.

Buona visione http://www.tvanimalista.info/video/ecologia-della-nutrizione/effetto-serra-costi-carne-risparmio-vegan/

- Ulteriori info www.veganitalia.com/modules/news/article.php?storyid=1368
http://anandamargabo.blogspot.com/2009/04/httpwwwthemeatrixcomintlitalysubtitled.html

- Squisite ricette vegan http://www.ricette-vegan.it/ http://www.vegan3000.info/ www.veganitalia.com

- Etica e salute http://www.agireora.org/

lunedì 11 maggio 2009

Yoga e Fisica Quantistica (seconda parte)


Citando lo scienziato Fritjof Capra del memorabile "Il Tao della fisica: parallelismi tra la fisica moderna ed il misticismo orientale", il monaco insegnante di yoga, meditazione ed attivista sociale Dada Maheshvarananda, nel suo libro "Dopo il capitalismo" scrive:"E' interessante notare che fin dagli anni venti, quando il mondo della scienza fu rivoluzionato dalle scoperte di Albert Einstein e dei suoi contemporanei, tra i fisici che studiavano la relatività e il quantum meccanico da una parte, e dall'altra le antiche filosofie mistiche del Tantra Yoga, del Buddhismo e del Taoismo, c'è stata una crescente convergenza di vedute sulla realtà. Sono comuni ad entrambi idee di misteriose connessioni tra tutte le parti dell'universo di una unicità cosmica di leggi fisiche dell'universo guidate da qualche processo intelligente. Concetti che sembrano puntare ad una verità più grande".

Nel 1964 il fisico irlandese John Stewart Bell aveva dimostrato (in base al suo teorema) che "Un'esperienza avvenuta tra 2 particelle sub-atomiche crea tra di esse una forma di "connessione" per cui il comportamento di ciascuna delle 2 condiziona in modo diretto ed istantaneo il comportamento dell'altra a prescindere dalla distanza che le separa" (Davide Fiscaletti, scienza e conoscenza n° 24).
Nel 1982 un'equipe di ricerca dell'Università di Parigi, diretta dal fisico Alain Aspect, ha confermato queste straordinarie implicazioni: "La sincronicità che si esplica come comunicazione istantanea tra particelle è una prova lampante che la frammentazione particellare è illusoria perché l'universo è interconnesso in ogni sua parte". (Massimo Teodorani - La mente di Dio - dvd).

Questo fenomeno in fisica è denominato "entanglement" ("intreccio") per il quale ogni parte del Tutto è connessa (istantaneamente) con il Tutto. Grazie alla sincronicita' dell'entanglement, ogni singola particella sa esattamente ed istantaneamente cosa stanno facendo tutte le altre, poichè non vi è una reale divisione/distanza ma solo l'illusoria percezione di essa.

L'esempio delle goccioline d'acqua di una famosa "storiella" indiana ci viene in aiuto: le goccioline del mare (le nostre coscienze unitarie) si percepiscono dapprima come goccioline d'acqua, separate, autonome ed egocentriche...poi, consapevolizzandosi nel corso dell'esistenza, si rendono conto che sono parte del mare (della coscienza cosmica infinita), anzi che sono loro stesse il mare sconfinato (della coscienza cosmica infinita).

Gli scienziati Vittorio Marchi e Massimo Teodorani, nei rispettivi dvd "Noi e l'Infinito" e "La mente di Dio" constatano con una punta di amarezza che purtroppo, per le solite "strategie" di potere, ci sono ancora dei fisici "accademici" che negano la possibilità di fenomeni che oltrepassino la velocità della luce perchè A. Einstein formulo' la sua teoria della relatività in base al principio che niente puo' superare la velocità della luce. Esperimenti come quello di Alain Aspect, però, sono la prova definitiva che il legame tra le particelle sub-atomiche è effettivamente di tipo non-locale, ossia istantaneo.

(continua....)


- Libri suggeriti "Il Tao della fisica" Fritjof Capra; "La scienza dell'Uno" Vittorio Marchi; "Dopo il capitalismo" Dada Maheshvarananda; "Idea e ideologia" P.R. Sarkar

- Video suggeriti "La mente di Dio" Massimo Teodorani; "Noi e l'infinito" Vittorio Marchi; "Brahmacakra" Ananda Marga prod.

venerdì 8 maggio 2009

Informazione indipendente                                                       

Rebus (Odeon TV) - scie chimiche, il ritorno

Il giorno 11 maggio 2009, alle ore 20:45 e alle 22 circa, andrà in onda la puntata di Rebus (Odeon tv - canale regionale a diffusione nazionale - Odeon24 - SKY827) dedicata alle scie chimiche. Il giornalista indipendente Maurizio Decollanz avrà come ospiti in studio il Dottor Giorgio Pattera, biologo e Rosario Marcianò, informatico ricercatore indipendente e presidente del Comitato Tanker Enemy.
Nel corso della puntata verranno mostrati stralci del documentario elaborato da Spazioindaco (www.spazioindaco.com), oltre a una piccola porzione del docu-film sul tema di Discovery Science.

Consiglio vivamente la visione di questo programma per approfondire uno dei fenomeni più controversi degli ultimi anni. E' una questione che tocca tutti noi, nessuno escluso, visto che le irrorazioni avvengono praticamente su scala mondiale. Nonostante sia uno degli argomenti più cliccati nei motori di ricerca di mezzo mondo, tra infinite ritrattazioni, bugie, mezze verità, ammissioni, analisi, indagini, interrogazioni parlamentari, smentite, foto, video, documenti, reperibili in rete su scala mondiale, il dato di fatto oggettivo e clamoroso è che i media di massa (televisioni e giornali) di ogni appartenenza politica e presunti indipendenti non ne hanno praticamente mai parlato, se non per trattare l'argomento banalmente ed in maniera assolutamente superficiale. Dice il docente di fisica e ricercatore indipendente Corrado Penna: "Purtroppo viviamo in un mondo in cui la gente inizia a credere che certe cose esistono solo se le vede in TV, ma questo caso è diverso, perchè ciò che si dirà in TV quella sera ha una conferma precisa in ciò che si può constatare ogni giorno (e notte) nel cielo". http://scienzamarcia.altervista.org/foto.html

La logica del denaro, dello stra-potere economico del capitalismo delle grandi multinazionali, delle banche, dei partiti politici sta mostrando oramai il suo vero volto sfruttatore e il circuito mediatico contribuisce notevolmente a rendere le persone sempre più apatiche, annebbiate, ignoranti e spaventate. In questo clima particolare voglio ringraziare tutte quelle persone che dedicano parte del loro tempo ad indagare su questo velenoso fenomeno.
"La cosa peggiore non è la violenza degli uomini malvagi ma il silenzio degli uomini onesti” - Martin Luther King

Come ogni volta, voglio precisare che lo scopo di questa condivisione è quello di informare, argomentare e fornire spunti di approfondimento su un fenomeno tanto reale quanto screditato. Questo tipo di divulgazione nasce da un sentimento profondo d'Amore per la ricerca della Verità e della Giustizia. Mi permetto di ricordarti e di suggerirti che ogni notizia, ogni dato, ogni informazione non va assunta emotivamente...con la paura, il senso di impotenza ecc., ma con cautela, raziocinio, mentalità aperta e soprattutto con un grande senso di equilibrio e discernimento.
Come diceva lo scrittore e giornalista argentino Horacio Verbitsky "Dare le notizie che non si vuole si sappiano è giornalismo. Il resto è propaganda".

COME VEDERE L'EMITTENTE ODEON TV

EMITTENTI AFFILIATE
: E' una sindycation. I programmi di Odeon TV vanno in onda su: Canale 6, TVM (Friuli Venezia Giulia), Napoli canale 21 (Campania), TeleRoma Reporter (Lazio, Umbria), Canale 10 (Toscana), TeleAltoVeneto (Veneto), Telegenova (Liguria), TeleRegione (Puglia, Basilicata), Telecentro (Emilia Romagna, Marche), Telemed (Sicilia), Telereporter (Lombardia), Telereporter Sud (Calabria, Sicilia e Sardegna), Videonord, Videonovara, Retesette (Piemonte-Lombardia).

DTT: In Piemonte è attivo

SATELLITE: Sky Canale 827 - Hotbird 6 (13.0E) 11200.00 V, 27500

STREAMING: Non è disponibile in streaming ma sicuramente sarà messa qua a breve http://www.rebustv.blogspot.com/

VIDEO ON DEMAND: http://www.odeontw.tw/default.asp

NOTA
:
gli ospiti non hanno percepito alcun compenso né rimborso spese; il contraddittorio è garantito dal giornalista Maurizio Decollanz.


PER MAGGIORI DETTAGLI http://scienzamarcia.altervista.org/dossier.html
http://www.sciesardegna.it/index.asp
http://www.rebustv.blogspot.com/
http://www.tankerenemy.com/

giovedì 7 maggio 2009

Yoga e Fisica Quantistica (prima parte)


[foto: cascata di particelle prodotte da un'acceleratore di particelle]

Basilare per la comprensione di alcuni fenomeni della meccanica quantistica e dei millenari concetti filosofici della tradizione dello Yoga è il processo della meditazione. Dice il fisico dello SpaceLife Institute di Pesaro, Davide Fiscaletti: "Quando dirigiamo la nostra attenzione verso un dato oggetto o luogo in un determinato momento, attiviamo la nostra consapevolezza. Sembra che in questo vasto campo non ci siano limiti precisi che indichino dove 'finiamo' noi e dove 'comincia' il resto dell'universo."
Anche attraverso il fenomeno della "sincronicità" descritta molto bene nei lavori di Carl Gustav Jung e Wolfgang Pauli (premio Nobel per la fisica nel 1945, grazie alla scoperta del "Principio di Esclusione"), si afferma che gli esseri viventi, ad un livello profondo della realtà (quello sub-atomico delle particelle elementari come ad esempio gli elettroni) sono collegati tra loro e l'universo in maniera "non locale", ossia istantanea.

Massimo Teodorani, brillante scienziato internazionale di Cesena, afferma: "L'universo è un'entità retta da leggi fisiche di causalità continuamente interfacciate con leggi fisiche di sincronicità. La sincronicità rappresenta la Coscienza dell'Universo, il quale si manifesta come un'entità globale governata da leggi che scaturiscono da una matrice primigenia che lega tra di loro le varie parti in un tutto indissolubile. Infatti numerosi esperimenti in laboratorio, negli ultimi 50 anni, hanno dimostrato che tutto l'universo è collegato e la comunicazione non locale fa sì che l'informazione avvenga istantaneamente anzichè alla (finita) velocità della luce come sosteneva Albert Einstein. Cio' non vuol dire assolutamente che le teorie di quest’ultimo fossero sbagliate, tutt'altro, ma erano solamente incomplete. D'altronde egli sondava l’infinitamente grande, il macrocosmo. La fisica quantistica invece investiga sull'infinitamente piccolo, il mondo sub-atomico, il microcosmo".

Dice Aurobindo in 'The Yoga of Bhagavad Gita': "Come il nostro organismo fisico e’composto da miliardi di miliardi di vite infinitesimali – le cellule – cosi’ ogni individuo e’ onda di un Infinito Mare Universale, della cui ampia Coscienza e’ parte intrinseca e vitale".Lord Krishna, il protagonista della Bhagavad Gita, l’Incarnazione medesima di Dio (la Coscienza Cosmica) e’ identificabile con il nostro "Io" piu’ profondo ed immortale, che si rivolge alla propria ombra – la personalita’ - immersa nelle fumose volute dei livelli incarnativi. Questa Coscienza Cosmica parla nella Bhagavad Gita, ed attrae nel suo vortice di infuocato amore il proprio minore riflesso esistenziale, Arjuna, indicandogli le tecniche mistiche per liberarsi definitivamente dal vincolo delle reincarnazioni.

Grazie al noto fisico David Bohm (1917-1992) che ha integrato alle teorie di Einstein anche le piu' rivoluzionarie teorie quantistiche di Heisenberg, Dirac, Bohr, è nata la sua teoria dell'universo olografico, la quale esprime il concetto di universo come lo Yoga sostiene da millenni: la realtà della materia segue di pari passo quella della coscienza. Secondo Bohm "Vivere significa diventare una persona con un suo ego e un suo microuniverso, significa fare in modo che all'interno di quel piccolo microuniverso che è la nostra vita quotidiana possa nascere una consapevolezza che, tramite il nostro essere qui ed ora, aiuti la materia "divina" (non manifesta) che alberga nell'oceano di frequenze vibrazionali infinite, a diventare cosciente di sè stessa. Nonostante la sua apparente solidità, l'Universo è in realtà un ologramma gigantesco (gigantesco a misura nostra) e splendidamente dettagliato. Sono gli elettroni che, con i loro balzi quantici, conferiscono massa e volume al nucleo dell'atomo dandoci la "percezione" della solidità dei corpi di materia. Il motivo per cui le particelle subatomiche restano in contatto, indipendentemente dalla distanza che le separa, risiede nel fatto che la loro separazione è in verità un'illusione. Ad un livello di realtà più profondo, tali particelle non sono entità individuali ma estensioni di uno stesso organismo fondamentale".

E' d'accordo pure il fisico teorico/quantistico Fred Alan Wolf che, intervistato nell'interessante docu-film "What the 'bleep' do we know??!!" conferma: "In un Universo olografico persino il tempo e lo spazio non sarebbero più dei principi fondamentali, poiché concetti come la località vengono infranti in un Universo dove nulla è veramente separato dal resto".


- Letture suggerite: "Idea and ideology" P.R.Sarkar; "The Yoga of Bhagavad Gita" Aurobindo; "Risacralizzare il cosmo" Ervin Lazslo; David Bohm e la fisica dell'Infinito" Massimo Teodorani; "La scienza dell'Uno" Vittorio Marchi.

lunedì 4 maggio 2009

Presa di coscienza


Circa 4 anni e mezzo fà, vidi un'intervista alla tv che mi aprì la mente: era una di quelle lunghe ed abituali notti trascorse davanti al televisore in cerca di qualcosa di interessante, quando vidi, ad un orario improbabile (tipo l'una del mattino) su Rai 3, un giornalista che discorreva con un simpatico vecchietto, sulla sessantina/settantina, vestito di bianco lino, con barba lunga e bianca, occhietti dolci, furbi e vispi. Egli raccontò una serie di cose decisamente interessanti sulle questioni socio-economiche-politiche dei giorni nostri, parlando di storia, globalizzazione, confronto di civiltà, malattia, viaggi, medicine, non violenza.

"Oggi l'economia è fatta, per costringere tanta gente, a lavorare a ritmi spaventosi per produrre delle cose per lo più inutili, che altri lavorano a ritmi spaventosi, per poter comprare, perché questo è ciò che da soldi alle società multinazionali, alle grandi aziende, ma non dà felicità alla gente. Io trovo che c'è una bella parola in italiano che è molto più calzante della parola felice, ed è contento, accontentarsi, uno che si accontenta è un uomo felice", disse facendomi riflettere ulteriormente sull'attuale condizione dell'essere umano.
Le sue analisi erano lucide ed attente, tutte pienamente condivisibili ed io continuavo a ripetermi "Cavolo, anch'io la penso come lui...ma chi è 'sto "mito" che mi sta invitando ad una riflessione più attenta sul modo di condurre la vita??!!"
Particolarmente, poi, fui attratto dalle motivazioni del suo essere vegetariano. Le parole sull'etica, gli allevamenti intensivi e la vera origine dei prodotti animali, sugli sprechi di risorse, cibo e acqua, la rovina dell'ecosistema e della salute, le atroci sofferenze quotidiane di miliardi di animali, mi colpirono davvero nel profondo della coscienza.

Grazie alle vibranti ed intense parole di questo sconosciuto e simpatico vecchietto, capii che le mie abituali lamentele su "come va il mondo" erano ormai obsolete e pensai: "E' inutile dire che non cambia mai nulla e che il mondo fa schifo perchè chi lo governa non ha alcun interesse per il bene reale della popolazione: l'unica vera rivoluzione è quella di cambiare il mondo dentro di me, l'unica vera rivoluzione è quella della coscienza! Altro che "lotta armata"...la violenza genera soltanto altra violenza! Il nostro prossimo è tutto ciò che vive (umano, animale, vegetale che sia) e perciò l'attuale crisi dev'essere un'ottima opportunità per rivedere la mia posizione di lavoratore, consumatore, cittadino, dj, ecc....di "essere" umano, insomma".

Il simpatico vecchietto concludeva dicendo in modo chiaro, dolce ed affettuoso che solo riuscendo a vedere l'universo come un tutt'uno in cui ogni parte riflette la totalità e in cui la grande bellezza sta nella sua diversità, s'incomincerà a capire il vero ruolo dell'essere umano nell'universo.

Quel "mito" era (è) Tiziano Terzani...

video